02.02.202411:40

ReBone: progettare impianti ossei sostitutivi personalizzati

Al via la doctoral network europea coordinata da Polimi


Ha preso il via ReBone, una Doctoral Network coordinata dal Politecnico di Milano e finanziata dall’Unione Europea all’interno delle Marie Skłodowska-Curie Actions (MSCA); i giovani ricercatori coinvolti svilupperanno tecnologie innovative per la realizzazione di impianti ossei sostitutivi personalizzati stampati in 3D e basati su ceramiche bioattive.

L’obiettivo finale è quello di fornire agli esperti clinici gli strumenti per produrre sostituti ossei personalizzati, permettendo di individuare soluzioni terapeutiche individualizzate per ciascun paziente in termini di prestazioni meccaniche e meccano-biologiche, impiantabilità chirurgica e affidabilità del processo produttivo.

Inoltre ReBone svilupperà modelli in silico all'avanguardia, basati su metodi computazionali e tecniche di caratterizzazione e validazione avanzati, per ottenere impianti personalizzati con un sistema di visualizzazione della pianificazione chirurgica in mixed reality.

ReBone è un progetto Europeo finanziato nell'ambito del programma Horizon Europe che arruolerà 10 giovani ricercatori in altrettante scuole di Dottorato europee. Il progetto interseca molte discipline tra cui l'ingegneria dei materiali, la tecnologia di stampa 3D di dispositivi in materiale ceramico, la biomeccanica, la biologia e la realtà aumentata,

afferma il prof. Pasquale Vena, docente di Bioingegneria industriale presso il Dipartimento di Chimica, Materiali e Ingegneria Chimica "Giulio Natta" e referente del progetto.

Oltre al Politecnico di Milano, ReBone coinvolge partner di 8 Paesi europei: Politecnico di Torino (Italia), Università del Piemonte Orientale (Italia), Università di Liegi (Belgio), Lithoz (Austria), Ludwig Boltzmann Institute of Osteology (Austria), Università di Salisburgo (Austria), Facoltà di Tecnologia e Metallurgia dell’Università di Belgrado (Serbia), MedApp (Polonia), EU CORE Consulting (Italia), Cerhum (Belgio), Science on the Street (Slovenia), Università di Tampere (Finlandia), Université Paris-Est Créteil (Francia), AUVA Trauma Centre Meidling (Austria).

Per maggiori informazioni e per partecipare al programma di dottorato visitare il sito web di ReBone oppure contattare il coordinatore del progetto Pasquale Vena (pasquale.vena@polimi.it).

Per approfondire
Life Sciences @polimi​​​​​​​